Articoli in (c)Riproduzione Riservata


Pin It
Avevamo ragione noi di Assud ancora una volta. Le scuole non riapriranno il 7 gennaio 2021 nonostante i mille proclami del Ministro dell'Istruzione. La politica, quella vera, non si fa con gli annunci.

Assud aveva ragione. La scuola non riapre il 7 gennaio. Le Regioni andranno in ordine sparso. Alcune riapriranno giorno 11 (ma non è affatto sicuro), altre il 18. Veneto e Friuli Venezia Giulia, amministrate da persone pragmatiche, rimandano al 31 gennaio.

Non siamo una testata blasonata per cui non tutti i lettori hanno creduto alle nostre parole. Siamo una testata libera davvero e niente fa più paura della libertà.

Bravo il Governatore del Veneto Luca Zaia, insieme a Massimiliano Fedriga del Friuli, che rinvia l'apertura delle scuole al 31 gennaio. I dati epidemiologici non sono affatto positivi per cui mettere a rischio contagio Covid 19 tanti giovani e le loro famiglie oltre a quelle dei docenti e del personale scolastico non avrebbe avuto senso.

La politica richiede coraggio, non annunci e proclami che poi non possono essere rispettati.




Un'altra brutta figura per il Governo Conte, dunque. Dopo aver costretto i gestori di bar e locali a spendere tanti soldi per metterli a norma di sicurezza li ha fatti chiudere; i ristori insufficienti; la cassa integrazione che non arriva; negozianti e famiglie alla canna del gas. Ecco l'ennesimo successo: la scuola che non riapre.

L'aver additato - per mesi - il mondo della notte, della movida e del divertimento come il luogo dei contagi è stato un errore di dimensioni gigantesche; errore che ha causato e sta causando moltissimi problemi e disagi a chi in quel mondo lavora anzi lavorava poiché migliaia di persone, da mesi, non lavorano più.

Non si vuole interferire con le attività del Presidente della Repubblica, ci mancherebbe altro, ma forse il Presidente Mattarella dovrebbe prendere atto dell'inadeguatezza di questo Governo e dare qualche segnale ai signori che governano.

Tutto sembra senza progettualità, senza idee, senza una vera cabina di regia. Non si comprende se stia governando la politica o qualche istituzione scientifica.

Una emergenza non dura un anno. Un'emergenza è un qualcosa di improvviso e di imprevisto. Dopo tanto tempo è una situazione consolidata. Parlare di emergenza non ha più senso. Il potere politico non può essere esercitato in base a questo.

Ci vogliono soluzioni e coraggio. Come abbiamo detto e scritto più volte: dopo il 31 luglio 2021 tutto finirà come per magia. Ne parleremo.

Staff

Leggi anche

Covid 19 e scuola: 8 classi dell'Alto Adige in dad

Paternò (CT) - Consiglio comunale: intitolare l'aula studio della Biblioteca al

Green Pass - Regole estese ai trasporti e alla scuola dal 1° settembre

Cerca

Cerca in Google
 
Cerca in Assud
 

Podcast

In attesa dei podcast di Assud.it,
file audio Jazz da Bensound.com


Pagina del Player

Libro Bukowski e il cinema

Nuovo libro su Charles Bukowski

Fuck Hollywood
Bukowski e il cinema

Novità libro su Bukowski

Scontato su Shop Like a Bomber

Syndication

Tutti i contenuti e gli articoli su Assud.it sono a riproduzione riservata (c).
Le redazioni interessate a ripubblicare gli articoli possono contattarci.
Si chiede, cortesemente, di non fare copia&incolla.

Ads

Flash