Vietato copiare i contenuti (c)Riproduzione Riservata

Il direttore di Assud è stato vaccinato il 23 marzo 2021 con il vaccino AstraZeneca. Ecco la sua esperienza a poche ore dall'inoculazione.


Il nostro direttore responsabile scrive, in prima persona, della sua esperienza con il tanto discusso vaccino AstraZeneca.

L'appuntamento al centro di vaccinazione, uno dei tanti in Veneto, è alle 13.25. Arrivo qualche minuto prima. Consegno i documenti e aspetto il mio turno. Prima di me ci sono 4 persone.

Le operazioni procedono piuttosto speditamente. L'attesa non è lunga: circa 20 minuti.

Viene il mio turno e mi fanno accomodare. La dottoressa è molto simpatica, le infermiere pure. Si parla qualche minuto della mia situazione generale di salute, dei farmaci che assumo, di eventuali allergie. Tutto nella norma, tutto perfetto.

Chiedo all'infermiera, gentilissima, di farmi un paio di foto con il mio smartphone mentre mi viene praticata l'iniezione del vaccino AstraZeneca.

L'iniezione neanche la sento. Tutto fatto. Dura 2 minuti.

Mi fanno accomodare molto gentilmente per 15 minuti di attesa per eventuali eventi avversi. Nel frattempo mi consegnano un certificato di vaccinazione e penso subito: "potrò viaggiare, potrò spostarmi. Speriamo che tutti possano tornare alla normalità velocemente".

I minuti scorrono. Io sto bene. Leggero fastido al punto di iniezione. Normale anche questo.

Il 15 giugno avrò la seconda dose di vaccino. Bene. Il più è fatto. Nessun problema. Saluto e vado via.

Il pomeriggio passa tranquillo. Nessun malessere, nessun problema.

Unico evento avverso, diciamo così, dopo 5 ore circa un leggero mal di testa. Molto blando rispetto a quelli di cui soffro normalmente. Prendo una pastiglia di paracetamolo. Sudo un po'.
Niente febbre.





Non ho nessun sintomo avverso. Nessun problema, nessuna trombosi, niente di niente. Sto come sempre, forse meglio del solito se considero i miei consueti mal di testa.

Mi viene da pensare, ma è un mio personale pensiero, che qualcuno abbia cercato di boicottare il vaccino AstraZeneca. Io non sono un medico e non posso dire a nessuno di vaccinarsi oppure no. Io posso raccontare la mia esperienza ed è assolutamente positiva.

Dicono che alcuni effetti collaterali si possano manifestare anche il giorno dopo. Domani sarò qui a raccontarli per voi.

Non voglio convincere nessuno. Io dico solo di non ascoltare complottisti, ignoranti, idioti e imbecilli che narrano stupidaggini sui vaccini senza avere uno straccio di prova.
Io racconto la mia esperienza e la mia storia di giornalista senza padroni è una garanzia di onestà e di trasparenza.

Abbiate coraggio e torniamo alla normalità.



Sostieni Assud

1) Fai una donazione
2) Fai un acquisto su uno degli shop promossi
3) Fai un acquisto su www.harleystiitalia.com
4) Seguici su Facebook



CLICCA E DONA CON PAYPAL



Assud è un blog senza periodicità fissa






Leggi anche

Calcio: ecco i 26 di Spalletti per Euro 2024

I giovani sono affascinati dalla musica trap. Ecco di cosa si tratta

Lo Stato dimentica sempre i single monoreddito: invisibili




Italiano Medio

Cari amici musulmani,
non vi piace l'Italia?
Non vi piacciono la nostra
cultura e il nostro
modo di vivere?
Tornate a casa vostra.
Non diventeremo
musulmani per voi.




Business online

Denti bianchissimi

Libro Bukowski e il cinema

Nuovo libro su Charles Bukowski

Fuck Hollywood
Bukowski e il cinema

Novità libro su Bukowski

Su MescalPeyoBook.it

Syndication

Tutti i contenuti di Assud.it sono a riproduzione riservata (c).
Si chiede, cortesemente, di non fare copia&incolla.

Ads


Riposare bene

Flash

Foodspring