Articoli in (c)Riproduzione Riservata


Pin It
Tavola OuijaOuija - Le origini del male. Sono andato al cinema a poche ore da Halloween per provare un po' di brividi ma di horror ne ho visto davvero molto poco.


Ouija L'origine del male: la recensioneRecensione del film Ouija-L'origine del male. Regia: Mike Flanagan. Cast: Doug Jones, Elizabeth Reaser, Lin Shaye. Durata: 99 minuti. Genere: thriller, orrore.
Voto: 2,5/10
 

Vado al cinema. Questa domenica pomeriggio è piuttosto noiosa.

Mancano poche ore ad Halloween, la "festa" più inutile dell'anno che non è neanche una tradizione italiana. La solita stupidaggine importata che in Italia si svuota di ogni significato per diventare l'ennesimo momento di sfrenato consumismo.

Opto, visti i titoli, per Ouija - L'origine del male. La tavola Ouija, per quanto io sia sicuro che non abbia alcuna proprietà esoterica, mi incuriosisce. Ok, decido: pago 9 euro di biglietto cominciando da subito a sperare che accanto a me non si sieda il solito imbecille che ha con sé un quintale di pop corn, caramelle e bicchieroni di bevande. Il rompiscatole di turno, insomma, che non permette a nessuno di gustarsi il film.

Ovviamente la speranza è vana e, proprio accanto a me, si siede un ragazzotto dell'Est che ha con sé una montagna di patatine e il suo bicchierone.

Una tavola OuijaResisto un tempo e, durante la pausa, mi sposto a ridosso dello schermo nonostante il posto assegnato. La gente al cinema riesce a dare il peggio di sé trasformando due ore di relax in un picnic da cafoni.
Parlando del film posso dire di essere uscito dalla sala circa due ore fa e sto ancora aspettando una scena horror o di provare un brivido.

Il film è lento, noioso, senza suspence. Non è thriller e non è horror. Troppi elementi ricordano "L'Esorcista": il prete, la bambina posseduta, la bambina che cammina gattonando sui muri e altre cosine.

Alla fine dei 99 minuti si tira un sospiro di sollievo. Finalmente è finito. Rimane un rammarico: potevo fare altro

Un film senza sapore: esattamente come la festa di Halloween.

 


 
Il film in programmazione rappresenta il prequel del primo film dedicato alla tavoletta. 

Il copy dice "preparatevi ad affrontare le vostre paure più profonde". Probabilmente non ho paure profonde se questo lungometraggio non ha provocato niente in me se non un po' di delusione per come un tema interessante sia stato trattato tanto male. 

Alla fine del primo tempo, inoltre, per poco non mi addormento. Mi tiene sveglio il masticare rumoroso e incivile del tizio seduto accanto a me. Questo sì che è vero horror.

Proprio un gran bel pomeriggio.

G.B.F.

Cerca

Cerca in Google
 
Cerca in Assud
 

Podcast

In attesa dei podcast di Assud.it,
file audio Jazz da Bensound.com


Pagina del Player

Libro Bukowski e il cinema

Nuovo libro su Charles Bukowski

Fuck Hollywood
Bukowski e il cinema

Novità libro su Bukowski

Scontato su Shop Like a Bomber

Syndication

Tutti i contenuti e gli articoli su Assud.it sono a riproduzione riservata (c).
Le redazioni interessate a ripubblicare gli articoli possono contattarci.
Si chiede, cortesemente, di non fare copia&incolla.

Ads

Flash