Tony Currenti: il catanese alla batteria degli AC/DC in "High Voltage"


Tony Currenti registrò "High Voltage" degli AC/DCIntervista a Tony Currenti. Nel 1974 registrò 8 brani in "High Voltage", disco della band australiana Ac/Dc. Riscoperto nel 2014 da un giornalista che ha capito che lui era il Tony Kerrante indicato sulla copertina.

08-02-2017 Spettacoli

Approfondisci

La trasformazione di Google in Intelligenza Artificiale e le relazioni con il business …


Evento SEO 2017 - 13 dicembre 2016 - VicenzaGoogle e l'indice mobile e il suo processo di trasformazione in Intelligenza Artificiale e le relazioni con il business aziendale. Si è trattato del primo evento del genere in Italia ed è stato organizzato a Grisignano di Zocco (VI) presso Sanmarco Informatica spa lo scorso 13 dicembre 2016.

21-12-2016 Vicenza

Approfondisci

Condominio: non esiste il vivi e lascia vivere

"Vivi e lascia vivere". In condominio non esiste"Vivi e lascia vivere": la regola condominiale inesistente ideata da chi, probabilmente, non vuol rispettare le regole.

24-05-2015 Attualità

Approfondisci

Il Lider Maximo Fidel Castro è morto a 90 anni

E' morto Fidel CastroFidel Castro, leader maximo di Cuba, è morto a 90 anni lo scorso 25 novembre 2016. Era al potere dal 1959. L'uomo che ha incarnato l'ideale della rivoluzione. "Hasta la victoria siempre. Patria o muerte!".

27-11-2016 Esteri

Approfondisci


Tony Currenti registrò "High Voltage" degli AC/DCIntervista a Tony Currenti. Nel 1974 registrò 8 brani in "High Voltage", disco della band australiana Ac/Dc. Riscoperto nel 2014 da un giornalista che ha capito che lui era il Tony Kerrante indicato sulla copertina.


Tony Currenti: da Fiumefreddo di Sicilia all'Australia degli AC/DCSydney. Tony Currenti, 65 anni (26 giugno 1951). A 16 anni lascia Fiumefreddo di Sicilia, cittadina in provincia di Catania, per andare a Sydney in Australia con la famiglia. Oggi gestisce una pizzeria ("Tonino") e non ha rimpianti per non aver continuato l'avventura musicale. E ci spiega anche il perché.

Quello con Currenti è un incontro virtuale. Lo rintracciamo su un social network e gli scriviamo un messaggio. Da buon siciliano Tony è gentile e ci risponde subito.

D. Tony Currenti. Dalla Sicilia all'Australia. Come mai?
R. Emigrato con la famiglia nel 1967.

D. Come iniziò l'avventura musicale con gli AC/DC?
R. Mi trovavo nello studio con "Jachie Christian & Flight" a incidere, quando George Young & Harry Vanda mi hanno chiesto di rimanere per gli AC/DC: venivano a mezza notte per incidere un album. Era nel mese di novembre 1974 all'Albert Studio King st. Sydney. Io avevo 23 anni.

D. Lei ha registrato "High Voltage" con gli AC/DC. Cosa ricorda di quella esperienza?
R. La mia esperienza è stata questa: il primo a entrare è stato il cantante che io conoscevo dal 1968; era proprio Bon Scott.

D. Come mai l'avventura musicale si concluse? Abbandonò la band a causa del servizio militare?
R. Due motivi per cui non ho accettato la posizione di batterista: una suonavo con Flight da sei anni e due avendo il passaporto italiano non potevo andare in Inghilterra con loro a causa del servizio militare.

D. Continua a suonare? Se sì con quale band?
R. Ho ricominciato a suonare circa due anni fa.

D. Ha mai suonato in Italia?
R. Ho suonato per la prima volta in Italia nel 2015 dopo aver visto Ac/Dc ad Imola.

D. I fans degli AC/DC la conoscono e la riconoscono per strada? Ha mai firmato autografi?
R. Si mi conoscono. Firmo autografi e foto.

D. Ha dei rimpianti rispetto alla sua storia e alle sue scelte?
R. Non ho nessuno rimpianto. A quel tempo ho fatto la scelta giusta.

D. Ci racconta un paio di aneddoti simpatici relativi alla registrazione del primo disco?
R. Ho inciso 8 pezzi in 4 notti, in gran fretta. E' stato tutto fatto seriamente e bevendo tanto caffé e tanto the.

D. Che effetto le fa questa notorietà a distanza di anni? Lei è stato è stato "riscoperto" da Jesse Fink, autore del libro "The Youngs - The brothers who built AC/DC".
R. Nel 2014 un scrittore mi ha fatto delle domande sulla mia esperienza: era proprio Jesse Fink. Da quel momento tante tribute bands mi chiedono di fare alcuni pezzi con loro.

D. E' ancora in contatto con qualcuno della band?
R. Da 42 anni non riesco ad incontrarli.

D. Se le chiedessero di farlo: si siederebbe di nuovo dietro alla batteria per una reunion?
R. Certo sarebbe un grandissimo onore.

Gabriele B. Fallica



Foto:
Tony Currenti alla batteria per una cover band (foto fornita da Tony Currenti)


Pin It

Libro Bukowski e il cinema

Nuovo libro su Charles Bukowski

Fuck Hollywood
Bukowski e il cinema

Novità libro su Bukowski

Su DonNitto Marketplace

Flash

Ads