Articoli in (c)Riproduzione Riservata


Pin It
La Regione Sicilia torna in zona gialla. Cambia poco, specie per chi ha il Green Pass. Ricominciare con le chiusure, però, ha l'amaro sapore della sconfitta. Non è la soluzione giusta.




Da lunedì 30 agosto la Sicilia torna in zona gialla. Per chi ha il Green Pass non cambia molto. Più restrizioni per i non vaccinati.

Non sono serviti i continui richiami e inviti alla vaccinazione del Governatore siciliano, Nello Musumeci.
"È, purtroppo, il risultato del fatto che nell'Isola, negli ultimi mesi, da un lato si è verificata un'intensa propaganda contro il vaccino" - ha detto Musumeci.

Appare incredibile, però, come la gente si possa fidare di sconosciuti - spesso neanche scienziati - che parlino dei vaccini.

Gente che pubblica video facendo riferimento a interpellanze, mozioni, interrogazioni in Parlamento da parte di politici che chiedono, giustamente, più informazioni sui vaccini. Gente che, però, non sa come si svolga la vita parlamentare. Questi atti non sono documenti scientifici.

Sconosciuti che si ergono a paladini del nulla e che diffondono fake news.
Viviamo in un Medioevo tecnologico: ignoranza e superstizione viaggiano sulla rete veloce..

Il problema sta diventando l'ignoranza diffusa. Tutti parlano di tutto. Come disse Umberto Eco, i social hanno dato la stura a "legioni di imbecilli" che parlano senza conoscere e sapere. E ci sono altre legioni di imbecilli pronte ad ascoltare e seguire quelle parole prive di fondamento. Fantastico.




La Sicilia è prima per contagi e ultima per vaccinati. Questa relazione avrà un significato.

Appare ovvio, comunque, che la soluzione delle zone colorate non funziona. I non vaccinati non si vaccinano perché si vieta loro la palestra, il cinema o la pizzeria.

Il grandissimo errore nella gestione di questa pandemia è stata la comunicazione. Si deve parlare a persone che non capiscono la composizione dello sgrassatore che usano in cucina ma che vogliono sapere cosa ci sia dentro ad un vaccino.

Tutta la strategia comunicativa del governo e dei politici è stata sbagliata. Semplicemente perché vivono in un mondo altro, slegato e lontano dalla realtà quotidiana della gente.

Obblighi, chiusure, zone colorate rischiano soltanto di danneggiare le attività commerciali che hanno già pagato un prezzo salatissimo.

Staff




Sostieni l'informazione libera di Assud

1) Fai una donazione
2) Acquista un banner pubblicitario (contattaci)
3) Fai un acquisto su www.harleystiitalia.com
4) Se una pubblicità ti interessa cliccala
5) Condividi questo articolo
6) Seguici su Facebook

CLICCA E DONA CON PAYPAL

Assud non percepisce contributi pubblici per l'editoria, non riceve denaro da lobby e nessun giornalista è iscritto a partiti politici. Privandoci del denaro, gestito da politici o da affaristi, riusciamo a mantenerci liberi e indipendenti.





Cerca

Cerca in Google
 
Cerca in Assud
 

Podcast

In attesa dei podcast di Assud.it,
file audio Jazz da Bensound.com


Pagina del Player

Libro Bukowski e il cinema

Nuovo libro su Charles Bukowski

Fuck Hollywood
Bukowski e il cinema

Novità libro su Bukowski

Scontato su Shop Like a Bomber

Syndication

Tutti i contenuti e gli articoli su Assud.it sono a riproduzione riservata (c).
Le redazioni interessate a ripubblicare gli articoli possono contattarci.
Si chiede, cortesemente, di non fare copia&incolla.

Ads

Flash