Tony Currenti: il catanese alla batteria degli AC/DC in "High Voltage"


Tony Currenti registrò "High Voltage" degli AC/DCIntervista a Tony Currenti. Nel 1974 registrò 8 brani in "High Voltage", disco della band australiana Ac/Dc. Riscoperto nel 2014 da un giornalista che ha capito che lui era il Tony Kerrante indicato sulla copertina.

08-02-2017 Spettacoli

Approfondisci

La trasformazione di Google in Intelligenza Artificiale e le relazioni con il business …


Evento SEO 2017 - 13 dicembre 2016 - VicenzaGoogle e l'indice mobile e il suo processo di trasformazione in Intelligenza Artificiale e le relazioni con il business aziendale. Si è trattato del primo evento del genere in Italia ed è stato organizzato a Grisignano di Zocco (VI) presso Sanmarco Informatica spa lo scorso 13 dicembre 2016.

21-12-2016 Vicenza

Approfondisci

Condominio: non esiste il vivi e lascia vivere

"Vivi e lascia vivere". In condominio non esiste"Vivi e lascia vivere": la regola condominiale inesistente ideata da chi, probabilmente, non vuol rispettare le regole.

24-05-2015 Attualità

Approfondisci

Domenica del Buon Ritorno: a Vicenza l'happy hour per i bikers


Il 3 giugno ricomincia la Domenica del Buon Ritorno: il momento di incontro con buffet gratuito dedicato a tutti i bikers che passeranno da Vicenza. Ad organizzare è il The Big a Torri di Quartesolo.

29-05-2018 Attualità

Approfondisci


Altri 100 euro per la RAIAltri 100 euro da buttare via per pagare l'odioso balzello per la RAI. Criptate il segnale e chi vuole vederla paga: non è impossibile farlo. Forse, però, è più facile mettere le mani in tasca agli italiani.



Canone RAI 100 euro100 euro da sprecare per pagare il canone RAI o, meglio, la tassa di possesso della tv. Un balzello, chiamatelo come volete, che è a dir poco odioso.

La RAI per anni ha rappresentato l'esempio della lottizzazione politica attiva in questo strano Paese. Un servizio "pubblico" governato da metodi politici e, dunque, già contraddittorio in sè.

Onestamente non ce ne frega niente della RAI, dei suoi conduttori, dei suoi professionisti (famosi solo perché gente stupida li considera tali).

Si cripti il segnale RAI come SKY o Mediaset Premium. Chi vuole seguire quel tipo di programmazione paghi pure per farlo. Far pagare tutti non è giusto, non è corretto, non è equo. Si può avere una vecchia tv solo per giocare con una console di videogiochi. Come la mettiamo in questo caso? Conosco tantissime persone che hanno una tv ma che non la guardano da anni. Conosco persone che i segnali RAI non li ricevono. Conosco persone che non hanno sintonizzato i canali RAI. E dunque perché essere costretti a pagare? 

Questo modo di agire equivale a mettere le mani in tasca agli italiani. E' una scorrettezza inaudita.

Se i dirigenti della RAI sono sicuri di poter competere con altre emittenti allora optino per criptare i segnali e vendano i box per la ricezione. Sarebbe davvero una svolta e si eliminerebbe ogni traccia di lottizzazione politica.  Sarebbe anche l'occasione per capire se la RAI sia davvero competitiva sul mercato. Se non fosse allora tanti saluti.

Staff
Pin It

Libro Bukowski e il cinema

Nuovo libro su Charles Bukowski

Fuck Hollywood
Bukowski e il cinema

Novità libro su Bukowski

Su DonNitto Marketplace

T-shirt e accessori

Flash

Ads