Tony Currenti: il catanese alla batteria degli AC/DC in "High Voltage"


Tony Currenti registrò "High Voltage" degli AC/DCIntervista a Tony Currenti. Nel 1974 registrò 8 brani in "High Voltage", disco della band australiana Ac/Dc. Riscoperto nel 2014 da un giornalista che ha capito che lui era il Tony Kerrante indicato sulla copertina.

08-02-2017 Spettacoli

Approfondisci

La trasformazione di Google in Intelligenza Artificiale e le relazioni con il business …


Evento SEO 2017 - 13 dicembre 2016 - VicenzaGoogle e l'indice mobile e il suo processo di trasformazione in Intelligenza Artificiale e le relazioni con il business aziendale. Si è trattato del primo evento del genere in Italia ed è stato organizzato a Grisignano di Zocco (VI) presso Sanmarco Informatica spa lo scorso 13 dicembre 2016.

21-12-2016 Vicenza

Approfondisci

Condominio: non esiste il vivi e lascia vivere

"Vivi e lascia vivere". In condominio non esiste"Vivi e lascia vivere": la regola condominiale inesistente ideata da chi, probabilmente, non vuol rispettare le regole.

24-05-2015 Attualità

Approfondisci

Il Lider Maximo Fidel Castro è morto a 90 anni

E' morto Fidel CastroFidel Castro, leader maximo di Cuba, è morto a 90 anni lo scorso 25 novembre 2016. Era al potere dal 1959. L'uomo che ha incarnato l'ideale della rivoluzione. "Hasta la victoria siempre. Patria o muerte!".

27-11-2016 Esteri

Approfondisci


Nuovo brano e nuovo video per i Brigantini: bada come badi"Bada come badi" è il nuovo brano dei Brigantini, band musicale siciliana che alla buona musica unisce testi satirici e piccanti. Il tema, come facile intuire, è quello delle badanti che raggirano i loro "assistiti" che, qualche volta, si fanno raggirare.


Nuovo brano e nuovo video per i Brigantini: bada come badi


La musica è accattivante come spesso è nei brani dei Brigantini. Il testo è ironico e goliardico come nel loro stile. La carica e l'energia si sprigionano dopo le prime battute e il ritornello rimane nella testa e non va più via. Prima di scrivere questo breve articolo l'abbiamo già ascoltata decine di volte e sembra non bastare mai poiché ad ogni nuovo successivo ascolto ci si accorge di un dettaglio, di un giro di accordi, di un fotogramma (per chi come noi ha guardato il video più volte) che prima non si era notato.

E oltre ai visi di Antonio Ferlito, Nuccio Palumbo, Vittorio Costanzo e Alessandro Spagna (che ci ricorda, ovviamente, un noto bluesman romagnolo) ossia dei Brigantini, si nota tra la folla del saloon un volto noto per simpatia ossia quello di "Nino ballerino", noto al suo pubblico come "John Travolta". Solo chi è cresciuto a Nicolosi, centro turistico alle pendici dell'Etna, lo avrà riconosciuto.

Il tema della canzone, pur essendo divertente e volutamente goliardica, ha sicuramente due identità sociali differenti: la ricerca del piacere a pagamento da parte degli uomini e l'abilità di certe badanti straniere (ovviamente non di tutte) nell'approfittare dei loro assistiti. Assistiti spesso raggirati mediante l'arte della provocazione. Arte che una donna più giovane può esercitare su un uomo con qualche anno in più.

Il tema sociale sembra comunque stare in secondo piano rispetto all'aspetto del divertimento. I primi a divertirsi sono proprio i componenti della band.
Per chi non li conoscesse è doveroso anche ricordare che si tratta di validi musicisti (uno su tutti Antonio Ferlito che è un abilissimo chitarrista jazz) che amano stare in compagnia e divertirsi.

In ogni regione esistono band che amano giocare con le parole e divertirsi. In Veneto sicuramente i Rumatera. L'aspetto demenziale ci riporta alla mente anche i bolognesi Gem Boy.

Del resto le musiche di queste band sono molto ben realizzate. I testi puntano tutto sulla simpatia e sulla capacità di ascoltarli senza prenderli troppo sul serio anche se, in certi casi, tra una battuta e l'altra non manca una certa vena politica e polemica.

Niente pregiudizi, dunque. A noi il "politicamente corretto" ci sta stretto. Chissà che i Brigantini non possano far qualcosa in merito nei prossimi brani.

Staff







Bada come badi
A. Spagna - A. Ferlito - M. Pappalardo

Alessandro “Pandi” Spagna
Antonio Ferlito ”Lito”
Nuccio “Barbaro Jonello” Palumbo
Vittorio Massimo “L’avvocato“ Costanzo
Cristiano “Dumbo” Giardini
Giuseppe ”Maxicono” Spampinato
Roberta Pennisi (la badante)

Arrangiamento M. Pappalardo - A. Spagna - A. Ferlito
Registrato presso LAM Lab ArteMusica
Registrazione, Editing e Missaggio Audio Mario Pappalardo

Comparse
Antonio Privitera e Laura Anastasi
Marco Cardullo
Renato “Renny Zapato” Zappalà
Roberto Castro e Desy Castro
Max Firetto
Pino Puggelli
Turi Fassari
Mario Indaco
Ciccio Bassi e Valeria Privitera
Antonio Leonardi “Cuculuni”
Antonio Oliva
Anthony Panebianco e Federica Comis
Giorgio Indaco
Salvo Messina “ Tury Kappa”
Orazio Coco
Luca Zuppelli
Mario Pappalardo
Paulo Roberto Siani
Vanessa Pappalardo
Valentina Indaco
Francesca Ciàppina
Tiziana Zimone
Lisa Messina
Valeria Torre
Barbara Ruggeri
Maricler De Luca
Palmira Russo
Giovanna Romano
Maria Grazia Di Stefano
Elisa Messina
Sonia Licciardello
Manola Micalizzi
Dona Guerzoni
Roberta Rundo

Special guest
Antonino Caponnetto (Brigantony)
Nino ballerino (John Travolta)
Roberta Pennisi

Regia Nanni Musiqo
Camera & editing Elio Ragusa
Assist Luca Turrisi

Video backstage Rosario Cantarella
Foto backstage Mario Cicala
Make-up Rossana Panebianco
Pin It

Flash

Ads