Nightlife del Veneto: le imprese vogliono riaprire

Il settore della nitghlife e della vita notturna, in Veneto, sta soffrendo a causa della diffusione del COVID-2019, un coronavirus. Panico e allarmismo davvero esagerati rischiano di mettere in ginocchio un intero settore.

01-03-2020 Spettacoli

Approfondisci

Ineluttabile: che tristezza imparare questo termine da un film

Ineluttabile. In tanti hanno scoperto questo termine solo grazie a un film. Forse la gente dovrebbe ricominciare a leggere i libri.

01-05-2019 Cultura

Approfondisci

Condominio: non esiste il vivi e lascia vivere

"Vivi e lascia vivere". In condominio non esiste"Vivi e lascia vivere": la regola condominiale inesistente ideata da chi, probabilmente, non vuol rispettare le regole.

24-05-2015 Attualità

Approfondisci

Tony Currenti: il catanese alla batteria degli AC/DC in "High Voltage"


Tony Currenti registrò "High Voltage" degli AC/DCIntervista a Tony Currenti. Nel 1974 registrò 8 brani in "High Voltage", disco della band australiana Ac/Dc. Riscoperto nel 2014 da un giornalista che ha capito che lui era il Tony Kerrante indicato sulla copertina.

08-02-2017 Spettacoli

Approfondisci

La piccola Europa, meschina, inutile, fatta di banchieri piegati su se stessi a contare soldi e guardare bilanci. Così è davvero inutile. Europa: da sogno a incubo.

Quando penso all'Europa di oggi mi viene in mente l'immagine di un banchiere ingobbito nel suo doppio petto che sta lì fermo a contare soldi e guardare bilanci.

Mi viene in mente l'avaro, che si redime solo per paura, Ebenezer Scrooge del "Canto di Natale" di Charles Dickens (pensate del 1843).

Il Covid19, evidentemente, non fa paura come i fantasmi del passato, del presente e del futuro. Non fa paura nonostante le migliaia di morti in tutto il mondo.



No, a questi europeisti da bilancio, interessa solo il vile denaro. I quattrini, le piotte, gli schei. Gente dalla evidente moralità di basso profilo che disconosce la solidarietà e non comprende le esigenze reali della gente.

Questa Europa, e lo dice un europeista... uno di quelli che sognava gli Stati Uniti d'Europa, non la vuole nessuno. Allora, se non si cambia, meglio tornare agli Stati indipendenti e fare accordi con gli altri. Eliminare i vincoli, i lacci e i lacciuoli che non ci permettono più di vivere in modo dignitoso se - alla fine - dobbiamo andare ad elemosinare aiuti che non ci sono concessi neanche in occasione di una pandemia mondiale.

E mentre i banchieri, pardon i politici europei, decidono come intervenire i mesi passano. Il tempo trascorre nell'incertezza. Tanto a pagarne le spese sono gli italiani.

Milioni di italiani costretti a vivere con un sussidio, definito bonus, di 600 euro... meno del reddito di cittadinanza e con la spada di Damocle sul capo dei finti prestiti che li renderanno schiavi delle banche (ops di nuovo le banche) per anni.

Tutto in nome delle banche. Da quando la finanza è subentrata alla politica (prendendo il posto della politica) le banche decidono la nostra vita.

Fossero banche italiane, forse, sarebbe accettabile ma qui gli interessi in ballo sono sempre e solo quelli dei Paesi del Nord Europa con al centro la Germania che decide ciò che gli conviene piazzando i suoi uomini nel cuore nevralgico e decisionale delle istituzioni e lasciando la rappresentanza agli altri.

Un'Europa così non serve. I sogni son belli perché durano ma guai a farli diventare incubi.

Staff
Pin It

Libro Bukowski e il cinema

Nuovo libro su Charles Bukowski

Fuck Hollywood
Bukowski e il cinema

Novità libro su Bukowski

Su MescalPeyoBook

Flash

Ads