Articoli in (c)Riproduzione Riservata


Pin It
Per l'amor del cielo! Noi di Assud non siamo negazionisti. Il Covid 19 è presente. Noi sosteniamo, però, che una "emergenza" non possa durare così a lungo. La pandemia poteva essere gestita meglio.

A chi ci abbia domandato o ci domanda o ci domanderà se crediamo che il Covid 19 esista e sia presente, noi abbiamo risposto, rispondiamo e risponderemo che "sì, ci crediamo. Il virus c'è".

Noi di Assud non siamo negazionisti e non siamo complottisti. Non crediamo che nei vaccini ci siano i microchip, non crediamo che la Terra sia piatta, non crediamo che il Nuovo Ordine Mondiale abbia scatenato tutto questo.

Frustra fit per plura quod fieri potest per pauciora. Citiamo la teoria del "Rasoio di Occam" ossia "È inutile fare con più ciò che si può fare con meno" dunque per noi - ma è la nostra impressione - la soluzione più semplice è quella giusta.

La pandemia, prima di tutto, ha dato l'opportunità all'Europa di blindarsi dopo la Brexit. In che modo? Aprendo i cordoni della borsa e spargendo miliardi di euro a debito in tutti gli Stati. Risultato? Siamo tutti così indebitati che uscire dall'Europa sarà praticamente impossibile.

La politica, in generale, ci ripete che con i miliardi dell'Europa si potranno fare tantissime riforme. Intanto, l'unica certezza, è che abbiamo aumentato i debiti che pagheranno anche quei cittadini che non hanno avuto ristori. Li pagheranno anche i loro figli e i loro nipoti.

Altro fattore importante è che la pandemia è comunque un business per pochi. Chiunque abbia potuto ci si è infilato con il risultato che non tutti i prodotti (vuoi parte delle mascherine, vuoi parte dei ventilatori polmonari, vuoi i banchi a rotelle, vuoi i bonus monopattini, vuoi i camici per i lavoratori del settore medico sanitario). Nel bene e forse anche nel male - ma a noi non spetta giudicare per cui "amen" - qualcuno ci ha guadagnato e ci sta guadagnando.

Chi ci ha perso finora? Di sicuro i lavoratori e le imprese dell'entertainment: discoteche, parchi tematici, cinema, teatri, sale bingo, locali notturni, disco bar, musica dal vivo, orchestre, dj, pr, ragazze immagine, ballerine, addetti al marketing e alla comunicazione, grafici.
A loro son stati chiesti sacrifici e basta. Ristori ridicoli se e quando li hanno ricevuti.

A seguire ci han perso sicuramente i ristoratori: bar, ristoranti, osterie.

Ci han perso gli studenti delle scuole: un po' a casa in didattica a distanza e un po' a scuola. Un altro anno scolastico sostanzialmente perso.
Come si potranno bocciare studenti che non hanno nessuna colpa se la politica non ha saputo garantire il loro diritto allo studio?

Noi di Assud pensiamo che sia necessario prolungare l'anno scolastico in presenza anche a giugno e luglio per dare l'opportunità ai ragazzi di recuperare.




Comprendiamo benissimo che gestire una pandemia non deve essere la più facile e semplice delle situazioni ma i Diritti Costituzionali non possono essere sospesi così a lungo: Diritto alla Libertà Indiduale, Diritto al Lavoro, Diritto allo Studio.

L'errore di fondo è stato mischiare, ormai da qualche decennio, la finanza e la politica. La Sanità pubblica e la Scuola non sono aziende.
La Sanità pubblica è stata massacrata da tagli e tagli con il risultato che tanti ospedali sono stati chiusi, interi reparti smantellati.
Risultato? E' sotto gli occhi di tutti: siamo chiusi in casa perché non ci sono posti disponibili per curare le persone.

Noi diciamo che il virus c'è ma che, purtroppo, è mancata la politica. Riconosciamo le difficoltà del periodo ma si son sprecate possibilità, soldi e risorse con scelte discutibili che tante volte abbiamo elencato (banchi a rotelle, primule, no alle monoclonali, no alla produzione di vaccini, bonus monopattini, bonus a pioggia, ristori insufficienti).

E vogliamo parlare di questa assurdità che è il coprifuoco? A cosa è servito? A cosa serve se tutti i locali sono chiusi. Poi vai in giro di notte e comunque incroci auto e tantissimi migranti a bordo di monopattini elettrici (o a piedi) che vanno in giro tranquilli senza indossare la mascherina.

Le regole valgono per chi le rispetta e per chi fa la spia sperando di farle rispettare al vicino di casa che gli fa antipatia. Piccole vendette per soddisfare istinti miserabili. Che brutto modello di società.

Sull'argomento "riaperture" siamo abbastanza d'accordo con la Lega e con Fratelli d'Italia nonostante ci sia un enorme e profondo divario culturale. Noi abbiamo detto che bisogna aprire molto prima di loro ma apprezziamo che forze politiche abbiano recepito il grido di allarme di molte piccole aziende e delle partita IVA.

Non si può perdere anche la stagione turistica estiva (come già accaduto con quella invernale). Possibile che non si parli ancora di protocolli di sicurezza per la riapertura dei locali? Dovremmo già parlare di cosa accadrà a settembre: programmare, pianificare, cercare soluzioni.

Noi non siamo negazionisti.
Il virus c'è. Come troppi virologi, scienziati, esperti in tv (sia detto al pubblico se hanno contratti con case farmaceutiche impegnate nel contrasto al Covid 19).
Probabilmente mancano la Politica, la Pianificazione, i Progetti per convivere con il virus.

Staff

Sostieni l'informazione libera di Assud

1) Fai una donazione
2) Acquista un banner pubblicitario (contattaci)
3) Fai un acquisto su www.harleystiitalia.com
4) Condividi questo articolo
5) Seguici su Facebook

CLICCA E DONA CON PAYPAL

Assud non percepisce contributi pubblici per l'editoria, non riceve denaro da lobby e nessun giornalista è iscritto a partiti politici. Privandoci del denaro, gestito da politici o da affaristi, riusciamo a mantenerci liberi e indipendenti.






Cerca

Cerca in Google
 
Cerca in Assud
 

Podcast

In attesa dei podcast di Assud.it,
file audio Jazz da Bensound.com


Pagina del Player

Libro Bukowski e il cinema

Nuovo libro su Charles Bukowski

Fuck Hollywood
Bukowski e il cinema

Novità libro su Bukowski

Scontato su Shop Like a Bomber

Syndication

Tutti i contenuti e gli articoli su Assud.it sono a riproduzione riservata (c).
Le redazioni interessate a ripubblicare gli articoli possono contattarci.
Si chiede, cortesemente, di non fare copia&incolla.

Ads

Flash