Articoli in (c)Riproduzione Riservata


Pin It
C'era una volta il Rock. Oggi, per la propaganda e la pubblicità, il rock lo fanno ventenni che imitano le star degli anni '70. Quelle che il rock lo hanno fatto davvero.





Va bene. Noi di Assud siamo nostalgici del vecchio puro rock anni '70 e siamo "politicamente scorretti" e contrari all'ossessione dilagante per il politicamente corretto e per l'uso ipocrita delle parole.

Non ci piacciono le band di ventenni che niente hanno da dire e niente hanno inventato e niente inventeranno riguardo il rock. Non ci interessano proprio e neanche le citiamo tanto non hanno bisogno del nostro giudizio o del nostro parere. Presto, probabilmente, saranno fagocitate anche loro dai discografici. Raggiungere il successo è merito di chi vuole fartelo raggiungere. Mantenerlo, vedremo.

Non ci interessa più una ex band rock famosissima da quando ha cambiato la scaletta dei brani perché - quelli che per decenni sono state "bandiere" - oggi non sono "politicamente corretti". Ah, ma da quando il rock è politicamente corretto? Da quando il rock non è trasgressione?

Ecco, di trasgressione in queste pseudo rockband giovanili non se ne vede neanche un po'. Non sanno neppure cosa sia la trasgressione.
E se non capite, si voi lettori, che sono i discografici ad imporvi queste band come se fossero la rivoluzione allora il problema è solo vostro. Forse non conoscete il vero rock. Forse siete solo troppo giovani e non conoscete altre band di qualche anno fa.




A noi che siamo cresciuti a pane e Led Zeppelin, Deep Purple, Iggy Pop, Ac/Dc, Pink Floyd, Jethro Tull, Ramones, Uriah Heep, Motorhead, Kiss, The Doors, e tantissime altre band (dal rock al metal e non solo sia chiaro) le band di oggi, fatte da ragazzini viziati della parte "bene" della città, non la danno a bere. Dov'è il loro rock?

Il rock ce l'hai nell'anima non perché il tuo manager e la casa discografica ti pubblicizzano come rocker. Ed essere rock non vuol dire andare sul palco a torso nudo (cosa già fatta migliaia di volte in passato). Il vero rocker non vuole stupirti e basta: è la sua stessa vita a stupire.

Conosciamo rockers che suonano nei locali di Catania e Vicenza che vivono una vita più rock di certe rockband italiane diventate famose grazie all'esposizione mediatica.

Il rock è uno stile di vita, un mood, un modo di affrontare la vita con stile e pericolo non trastullandosi nella bambagia (se capite) e puoi essere rock anche se insegni letteratura alle scuole superiori.

Non si è rock soltanto a parole o perché nella band si strimpellano un paio di chitarre elettriche. Capirai.
Va bene, i gusti son gusti ma se non avete gusto non è colpa nostra.

Staff




Sostieni l'informazione libera di Assud

1) Fai una donazione
2) Acquista un banner pubblicitario (contattaci)
3) Fai un acquisto su www.harleystiitalia.com
4) Condividi questo articolo
5) Seguici su Facebook

CLICCA E DONA CON PAYPAL

Assud non percepisce contributi pubblici per l'editoria, non riceve denaro da lobby e nessun giornalista è iscritto a partiti politici. Privandoci del denaro, gestito da politici o da affaristi, riusciamo a mantenerci liberi e indipendenti.




Leggi anche

Il mondo virtuale 3D non è una notizia nuova. Se ne parla almeno da 30 anni

Austria: i lockdown saranno solo per chi non si vaccina

Amministrative: quando la gente non vota allora non c'è fiducia nella politica

Cerca

Cerca in Google
 
Cerca in Assud
 

Podcast

In attesa dei podcast di Assud.it,
file audio Jazz da Bensound.com


Pagina del Player

Libro Bukowski e il cinema

Nuovo libro su Charles Bukowski

Fuck Hollywood
Bukowski e il cinema

Novità libro su Bukowski

Scontato su Shop Like a Bomber

Syndication

Tutti i contenuti e gli articoli su Assud.it sono a riproduzione riservata (c).
Le redazioni interessate a ripubblicare gli articoli possono contattarci.
Si chiede, cortesemente, di non fare copia&incolla.

Ads

Flash