Nightlife del Veneto: le imprese vogliono riaprire

Il settore della nitghlife e della vita notturna, in Veneto, sta soffrendo a causa della diffusione del COVID-2019, un coronavirus. Panico e allarmismo davvero esagerati rischiano di mettere in ginocchio un intero settore.

01-03-2020 Spettacoli

Approfondisci

Covid 19 - Riaprire locali e palestre garantirebbe controlli più efficaci

Tanti ristoratori riaprono i battenti dei loro locali il 15 gennaio. Troppe spese, pochissimi incassi e ristori ridicoli dal Governo. Riaprire permetterebbe più controlli.

15-01-2021 Attualità

Approfondisci

Ritrovate numerose opere inedite dello storico siciliano Vincenzo Fallica

Ritrovate numerose opere inedite dello storico catanese Vincenzo Fallica.

07-06-2019 Cultura

Approfondisci

Covid19: più controlli contro la Movida? Bisogna aprire tutto H24

Esercito, polizia, transenne, sbarre. Ai politici non piace che la gente torni a divertirsi un po' dopo mesi di chiusura a causa del Covid19.

23-05-2020 Attualità

Approfondisci

Medico di Siracusa, vaccinato 6 giorni fa, è positivo al Covid. E le scuole dovrebbero riaprire il 7 gennaio in quadro generale non positivo? Stiamo scherzando?

Riaprire le scuole tra pochi giorni? Ma a Roma stanno scherzando i nostri governanti
? Persino una dottoressa vaccinata, di Siracusa, risulta positiva al virus Covid e - riporta l'Ansa - sarebbe addirittura ricoverata. E allora di cosa si parla? Vero è che ci vogliono due dosi di vaccino per avere una piena risposta immunitaria ma, a maggior ragione, perché riaprire le scuole in cui tantissimi ragazzi entreranno in contatto tra di loro senza rispettare le regole al 100%?

L'impressione è che si vada a tastoni, alla cieca. Senza un programma, senza idee. Si va a proclami, sondaggi e propaganda? Hanno fatto mille annunci di riapertura e sembra che adesso vogliano mantenerli ad ogni costo. La politica, invece, richiede cautela in certe situazioni.

Aprire le scuole? Allora si riapra tutto. Se si consente di fare assembramento in ogni scuola d'Italia allora si riaprano ristoranti, locali, bar, locali notturni, sale bingo, discoteche e si elimini quello sciocco sistema delle regioni colorate.

Che senso avrà avere, come si prospetta (ma tutto pare lasciato al caso per cui non si sa niente di preciso), da giorno 7 gennaio un tot di regioni rosse ma le scuole aperte? Appare una decisione senza criterio e senza motivazione.

Ogni giorno espertoni, governanti, politici ci disegnano un quadro generale drammatico e devastante. Sono loro ad aver condannato migliaia di imprese alla probabile chiusura definitiva perché il virus si diffonde senza tregua (sempre melodrammatici) e poi vogliono riaprire le scuole.
Non ci vuole molto a capire che hanno chiuso i ristoranti e i bar - dopo che i gestori e i proprietari hanno speso un sacco di quattrini per metterli a norma (quelle norme volute dal Governo Conte, sic!) - per cui è incomprensibile la decisione di riaprire le scuole.




Ci hanno detto che la salute pubblica è il bene superiore. Ce lo hanno ripetuto fino alla nausea. Hanno usato strumenti al di fuori della Costituzione, come i DPCM che non sono leggi ma regolamenti amministrativi. E allora la salute dei ragazzi non è importante?

I siti web delle Agenzie di Stampa sembrano bollettini di guerra: snocciolano numeri di contagi e morti in decine di articoli. E la scelta del Governo Conte è quella di riaprire le scuole. Perché?

Ci hanno detto che i ragazzi hanno bisogno di socializzare. Giusto. Gli adulti, invece, no? Gli adulti che lavorano ogni giorno, fanno fronte a decine e decine di responsabilità non hanno diritto a un aperitivo con gli amici o ad una sera a teatro o al cinema (dove i posti sono ridotti e i controlli sicuri?).

Troppi esperti. Troppi parolai. Troppi ministri e troppi politici che dicono la loro. Troppi video sui social network di medici, complottisti, cittadini comuni e poca esperienza politica da parte di chi governa.

In soldoni il virus è sicuramente un problema da risolvere. Il caos politico causato da una apparente carenza di strategia generale è un altro problema da non sottovalutare.

Noi cerchiamo di analizzare e presentare un'idea che non sia solo quella di Governo o di Partito. Non pubblichiamo veline e comunicati stampa. Non abbiamo tessere di partito. Non abbiamo bisogno dei contributi pubblici. Non dobbiamo vendere copie di giornale.

Il nostro precedente articolo sulle inutili zone rosse durante il Natale non era sbagliato. I contagi aumentano e le situazione non è migliorata. Perché avevamo ragione noi? Perché non viviamo di sondaggi quotidiani e non seguiamo l'onda. Cerchiamo di ragionare sui fatti.

Come abbiamo scritto qualche tempo fa - ma scriveremo meglio di questo scenario - dopo il 31 luglio 2021 tutto finirà come per magia o quasi.

Staff



Pin It

Leggi anche

Covid 19 - In Italia votare è rischioso. Nel resto del mondo il virus non ha blo

Covid 19 - Bambini e ragazzi non devono andare dai nonni ma possono fare assembr

Covid 19 - La Cgia di Mestre: i ristori alle aziende "del tutto insufficienti"

Libro Bukowski e il cinema

Nuovo libro su Charles Bukowski

Fuck Hollywood
Bukowski e il cinema

Novità libro su Bukowski

Su MescalPeyoBook

PREZZIBASSI.SHOP


Prodotti a prezzi bassi

Tanti prodotti a PREZZI BASSI

www.prezzibassi.shop


Flash

Ads