Bestseller di Amazon     |     Il meglio di Ebay.it

Articoli in (c)Riproduzione Riservata


Pin It
Morte del 13enne caduto dal monopattino elettrico a Sesto San Giovanni. Harleysti Italia aveva chiesto più regole in tempi non sospetti. Indagato il ragazzo proprietario del monopattino.




Harleysti Italia, la grande community italiana di appassionati di moto Harley Davidson aveva lanciato l'allarme già a luglio: troppi monopattini in strada e poche regole.

Lo scorso 30 agosto, purtroppo, cadendo dal monopattino ha perso la vita un ragazzino di appena 13 anni di Sesto San Giovanni (Milano). Non indossava il casco che, del resto, non era obbligatorio. L'obbligatorietà, dopo il triste evento, l'ha introdotta il sindaco.

Eppure lo vediamo tutti, ogni giorno, quanti monopattini ci sono sulle strade e - molto raramente - il conducente indossa il casco. Perché la politica è sempre un passo indietro?

Indagato il 17enne proprietario del monopattino da cui è caduto il ragazzino che ha perso la vita. Si cerca sempre un inutile capro espiatorio da dare in pasto all'opinione pubblica invece di domandarsi perché non siano state introdotte regole certe sin dall'inizio come, ad esempio, l'obbligo del casco.





Allo studio norme per rendere obbligatoria la maggiore età, il casco e norme per il contenimento della velocità. Eppure basterebbe non immettere nel mercato, e dunque renderli acquistabili, i monopattini che superano i limiti di velocità. Ci vuole così tanto oppure qualcosa ci sfugge?

Le assicurazioni, sempre pronte a far cassa, non hanno ancora visto un buon mercato nei monopattini? Si potrebbe creare, secondo Harleysti Italia, una assicurazione economica e rendere i monopattini riconoscibili con una targa.

Harleysti Italia lancia, intanto, l'ennesima proposta (dopo casco, limiti di velocità, assicurazione, riconoscibilità del mezzo): "a scuola sia insegnata educazione stradale".

In alcune scuole si insegna già ma forse ci vuole un approccio più pratico e coinvolgente per i ragazzi. Harleysti Italia ha dato la propria disponibilità ad incontrare i giovani studenti.

Secondo gli Harleysti ha poco senso introdurre la maggiore età per i monopattini quando poi le strade sono piene di minorenni a bordo di biciclette.

L'educazione stradale a scuola renderebbe più consapevoli dei rischi i ragazzi.

Staff




SOCIAL

Harleysti Italia su Facebook
Instagram:  @harleysti.italia





Sostieni Assud

1) Fai una donazione
2) Fai un acquisto su www.harleystiitalia.com
3) Seguici su Facebook


CLICCA E DONA CON PAYPAL



Assud non è finanziato da Governi stranieri e non pubblica notizie di propaganda russa, cinese o di altri Stati.
Riflettiamo sulle notizie che i media ci propongono.

Assud, trattandosi di un blog senza periodicità fissa, non percepisce contributi pubblici e non riceve denaro da lobby.





Leggi anche

#VARgogna trends su Twitter. Se si danneggia la Juventus non è un problema

In Ucraina si combatte per la democrazia e la libertà dell'occidente

Animali abbandonati: il triste copione che si ripete

Ebay - Coupon 10 €

Smartphone su Ebay

Smartphone in offerta senza spese di spedizione su Ebay

Syndication

Tutti i contenuti di Assud.it sono a riproduzione riservata (c).
Si chiede, cortesemente, di non fare copia&incolla.

Integratori Vhansek


Ads

Flash

Foodspring