Articoli in (c)Riproduzione Riservata


Pin It
Obbligo vaccinale per gli over 50 e polemiche sul consenso informato. Multe in denaro e sanzioni a chi non si vaccina.




Obbligo vaccinale per i cittadini italiani dai 50 anni in su
. L'obbligo scatta dal giorno successivo alla pubblicazione del decreto in Gazzetta Ufficiale (dovrebbe essere l'8 gennaio).


Sanzioni per i 50enni che non si vaccineranno: l'Agenzia delle Entrate, dunque lo Stato, mette le mani in tasca direttamente, sanzionerà con 100 euro. Non è chiaro se in dichiarazione dei redditi, se con cartella esattoriale, se dal conto corrente o dalla busta paga. Di sicuro c'è che la sanzione è di 100 euro.
Le sanzioni scattano dal giorno 1 febbraio 2022.

Dal 15 febbraio 2022, invece, scattano nuovi obblighi di Green Pass Rafforzato e nuove sanzioni. Tutti i lavoratori dai 50 anni in su, pubblici e privati, per accedere al luogo di lavoro dovranno avere il Super Green Pass.

A lavoro senza Green Pass Rafforzato e, dunque, non vaccinati: la sanzione sarà tra 600 e 1.500 euro oltre ai 100 comminati dall'Agenzia delle Entrate. Se il non vaccinato non si presenterà a lavoro sarà assente ingiustificato con ciò che consegue in base al contratto di lavoro.

Chiunque accederà a servizi o negozi o attività senza Green Pass riceverà una multa tra i 400 e i 1000 euro. Stessa sanzione se il titolare dell'attività non avrà effettuato i controlli e avrà lasciato accedere clienti sprovvisti di Green Pass. Ciò ha provocato le proteste della Confcommercio in quanto i negozianti non dovrebbero fare anche i controllori. In un negozio con un solo commesso, ad esempio, sarà il caos riuscire a gestire l'utenza.

I 50enni non vaccinati sono oltre 2 milioni.




Polemiche, invece, sul consenso informato che devono firmare i soggetti che si sottopongono alla vaccinazione.

Secondo alcune associazioni dei consumatori il consenso sembra piuttosto una liberatoria che evita problemi e risarcimenti allo Stato per quanto riguarda eventuali eventi avversi. Se c'è un obbligo ci deve essere una responsabilità derivante da questa decisione (vale anche per docenti e tutti quei lavoratori pubblici obbligati a vaccinarsi da mesi).

Secondo un noto biologo (Assud non pubblica nomi per non dare ulteriore notorietà a scienziati) il vaccino obbligatorio per tutti i 50enni non sarebbe necessario "in quanto verrebbe imposto anche a persone che, invece, non ne avrebbero bisogno. Una scelta frutto del panico".

Staff




Sostieni l'informazione libera di Assud

1) Fai una donazione
2) Acquista un banner pubblicitario (contattaci)
3) Fai un acquisto su www.harleystiitalia.com
4) Condividi questo articolo
5) Seguici su Facebook

CLICCA E DONA CON PAYPAL

Assud non percepisce contributi pubblici per l'editoria, non riceve denaro da lobby e nessun giornalista è iscritto a partiti politici. Privandoci del denaro, gestito da politici o da affaristi, riusciamo a mantenerci liberi e indipendenti.




Leggi anche

Presidente della Repubblica: perché un Mattarella bis non dispiace

Covid 19: caos Scuola. Zaia chiede il parere del CTS

Covid 19. Scuola si torna in presenza nonostante l'aumento dei contagi

Cerca

Cerca in Google
 
Cerca in Assud
 

Podcast

In attesa dei podcast di Assud.it,
file audio Jazz da Bensound.com


Pagina del Player

Libro Bukowski e il cinema

Nuovo libro su Charles Bukowski

Fuck Hollywood
Bukowski e il cinema

Novità libro su Bukowski

Scontato su Shop Like a Bomber

Syndication

Tutti i contenuti e gli articoli su Assud.it sono a riproduzione riservata (c).
Le redazioni interessate a ripubblicare gli articoli possono contattarci.
Si chiede, cortesemente, di non fare copia&incolla.

Ads

Flash