Articoli in (c)Riproduzione Riservata


Pin It
Green Pass: è indicata soltanto l'ultima dose di vaccino.  Non sarebbe più corretto indicare anche le altre in caso di mix di vaccini?

Il Green Pass è arrivato a moltissimi italiani. Disponibile su app e siti del governo italiano. Si scarica il qrcode o il file .pdf e, volendo, lo si può stampare.

Contiene un codice univoco del certificato, le informazioni della persona, sulla durata del certificato e sul vaccino ricevuto. Di questo, però, viene indicata soltanto la seconda dose e non la prima (in caso di prima dose si leggerà solo quella ma il certificato avrà validità solo fino alla data della seconda dose).

Probabilmente perché la validità del certificato scatta dalla data della seconda dose (probabilmente sarà l'ultima vaccinazione effettuata in ordine cronologico): 270 giorni.




Ci sono persone, però, come il nostro direttore che hanno avuto il mix di vaccini: Astrazeneca e Pfizer o Moderna. Il primo è ad adenovirus e il secondo a mRNA.
Nel certificato europeo, o Green Pass, viene indicato solo il vaccino dell'ultima dose ricevuta.

Si poteva benissimo indicare anche la data del primo e il tipo di vaccino somministrato: ciò almeno per correttezza e completezza dell'informazione.
Ad uno sguardo rapido sembrerebbe che, ad esempio, il nostro direttore sia stato vaccinato sempre con il siero della Pfizer ma non è così in realtà.

A questo punto, per correttezza di informazione in caso di necessità, saremo costretti ad avere con noi anche un certificato vaccinale rilasciato dall'Azienda Sanitaria Locale ossia il certificato che viene consegnato subito dopo la vaccinazione.

Quanti certificato dovremo avere con noi? Non ci sarà troppa inutile burocrazia in questa gestione della pandemia?

Staff

Sostieni l'informazione libera di Assud

1) Fai una donazione
2) Acquista un banner pubblicitario (contattaci)
3) Fai un acquisto su www.harleystiitalia.com
4) Se una pubblicità ti interessa cliccala
5) Condividi questo articolo
6) Seguici su Facebook

CLICCA E DONA CON PAYPAL

Assud non percepisce contributi pubblici per l'editoria, non riceve denaro da lobby e nessun giornalista è iscritto a partiti politici. Privandoci del denaro, gestito da politici o da affaristi, riusciamo a mantenerci liberi e indipendenti.


Pin It

Leggi anche

Covid 19 Delta - Zone colorate e chiusure? Da discutere solo per chi non si è va

Perché dall'Africa arrivano in barcone e non in aereo? Ecco la verità

Covid 19 - Dove vai se il Green Pass non ce l'hai?

Podcast

In attesa dei podcast di Assud.it,
file audio Jazz da Bensound.com


Pagina del Player


Prodotti a prezzi bassi

Tanti prodotti a PREZZI BASSI

www.prezzibassi.shop


Libro Bukowski e il cinema

Nuovo libro su Charles Bukowski

Fuck Hollywood
Bukowski e il cinema

Novità libro su Bukowski

Scontato su Shop Like a Bomber

Syndication

Tutti i contenuti e gli articoli su Assud.it sono a riproduzione riservata (c).
Le redazioni interessate a ripubblicare gli articoli possono contattarci.
Si chiede, cortesemente, di non fare copia&incolla.

Flash

Ads