Articoli in (c)Riproduzione Riservata


Pin It
La vile e vigliacca aggressione dell'Ucrania da parte di Putin è stata condannata da tutto l'occidente libero. Putin entra di diritto, e non è un onore, tra le figure maledette della storia. Uccisioni di civili, donne e bambini che non sono in alcun modo giustificabili.




Isolare la Russia in ogni settore: banche, finanza, economia, sport, spettacoli. Isolare il dittatore Putin e spiegare al popolo russo come il terrore sia quello scatenato dal loro leader e non dal popolo ucraino.

Sarà dirottata la finale di Champions League (da San Pietroburgo a Parigi) e non ci sarà il rappresentante russo all'Eurovision Song Contest.
Sanzioni finanziarie alla Russia e agli oligarchi russi. Ancora troppo poco.

In questa triste pagina di Storia Contemporanea un grande ruolo lo giocano la propaganda e la disinformazione russa o, se volete, le fake news con cui Putin ha indottrinato gran parte del popolo russo e con cui destabilizza l'Europa e le nazioni europee.




Sentire Putin parlare di Zelensky, presidente dell'Ucraina, come di un drogato nazista fa impressione. Sì perché Zelensky è ebreo e tutto potrebbe essere tranne che un nazista.

Propaganda di bassissimo profilo, volgare, rozza, ignorante quella di Putin. Chiunque decida di lanciare missili su un popolo inerme e pacifico come quello Ucraino è un mostro e deve essere annoverato tra i mostri della Storia: Hitler, Mussolini, Stalin, Saddam Hussein per citarne alcuni.




Il popolo russo, purtroppo, è indottrinato, è convinto davvero di star combattendo contro il male. Come se l'Ucraina potesse mai rappresentare una minaccia per la Russia. E questo dà l'idea di quanto efficace sia stata la menzogna di stato voluta da Putin.

Da dire che molti russi stanno protestando in strada anche se sono pochissime le notizie che arrivano. Per molti russi, gli ucraini sono fratelli: del resto la lingua è praticamente la stessa e la storia è comune.
Non si combatte e non si spara sui fratelli. Putin, però, combatte la sua guerra privata. Sono migliaia, ormai, i russi arrestati perché manifestano idee diverse da quelle del dittatore.

Noi di Assud, che non scriviamo mai quello che scrivono gli altri media, ci siamo ritagliati uno spazio tutto nostro. Il nostro direttore ha voluto fortemente investire del denaro in adv sponsorizzati (pubblicità) su Instagram per poter entrare in contatto con i popoli di Russia e Ucraina e sentire il loro parere, le loro idee.

Leggi anche

Ucraina: la propaganda russa non funziona più

Ucraina: perché non fanno negoziare le donne?

Ucraina: la Russia chiude i social. Assud: "usiamo i social russi per diffondere

Cerca

Cerca in Google
 
Cerca in Assud
 

Podcast

In attesa dei podcast di Assud.it,
file audio Jazz da Bensound.com


Pagina del Player

Libro Bukowski e il cinema

Nuovo libro su Charles Bukowski

Fuck Hollywood
Bukowski e il cinema

Novità libro su Bukowski

Scontato su Shop Like a Bomber

Syndication

Tutti i contenuti e gli articoli su Assud.it sono a riproduzione riservata (c).
Le redazioni interessate a ripubblicare gli articoli possono contattarci.
Si chiede, cortesemente, di non fare copia&incolla.

Ads

Flash