Vietato copiare i contenuti (c)Riproduzione Riservata

Quante promesse in campagna elettorale. Soldi a fiumi, meno tasse, aumenti di stipendio, riduzione età pensionabile. Tutto bello ma manca un dato fondamentale.




Quante belle promesse dai politici impegnati in campagna elettorale. Tutto per il bene del popolo. Sembra la gara a chi la spara più grossa.
Abbiamo sentito dire, da centrodestra, persino che la Guerra Fredda è finita nel 2002 grazie all'Italia.
Fatto non vero in quanto la Guerra Fredda per convenzione è finita tra il 1989 e il 1991 (caduta del muro di Berlino e dissolvimento dell'URSS). Si sa che le fake news non mancano.

Nel 2002, per chi vuol conoscere i fatti, USA e Russia si accordano per ridurre il numero di testate nucleari strategiche. Non è affatto la fine della Guerra Fredda ma ciò che accade dopo la fine della stessa nel 1989-1991.

Tanto la Storia non la conosce più nessuno e l'ignoranza del popolo è ciò che alla politica interessa più di tutto.




Aumento di stipendi, più soldi, Ponte sullo Stretto, riduzione dell'età pensionabile per far lavorare i giovani (ma quali giovani? In Italia nascono meno di 400.000 bambini all'anno), assunzioni nella scuola e aumento di stipendio per i docenti (e questa la sentiamo da anni mentre l'Europa da 20 anni dice di stabilizzare chi ha 3 anni di servizio), ridurre le disuguaglianze (per quello che significa), aumentare l'assegno unico.

Soldi e benessere per tutti. Il fulcro è questo insomma. Chiacchiere in realtà.




Questo scenario da paese del Bengodi però richiede anche un elemento fondamentale: i soldi, gli schei, le piotte, i diné.
Nessun partito, però, ha detto come intende finanziare spese enormi se - addirittura - si vuole fare la flat tax al 15%.

Non si capisce come si dovrebbe fare a mantenere tutti questi impegni. Sveglia gente: vi stanno prendendo di nuovo in giro.

Di sicuro, per adesso, non è stato detto come si intende finanziare tutto questo. Per adesso si assiste solo a chi la spara più grossa tanto i giornalisti italiani non fanno domande per quanto semplici siano.




La certezza è che la Russia continua a intromettersi nella campagna elettorale italiana per favorire gli amici di centrodestra.
Lo ripetono, ma è un vero grido di allarme, il segretario del PD Enrico Letta e il ministro degli Esteri Luigi Di Maio.

E non è questione di simpatia politica per la sinistra (Assud è indipendente e non ha partiti di riferimento): il rischio per la democrazia è reale e l'orrore che sta accadendo in Ucraina lo dimostra ormai da sei mesi.

Come del resto ci insegna la Storia: paesi come la Polonia, la Repubblica Ceca e la Slovacchia, l'ex Germania Ovest e i paesi sotto l'influenza russa durante la Guerra Fredda (quella vera e non quella delle fake news raccontate ogni giorno) hanno vissuto la povertà e l'ingiustizia. Come la sta vivendo l'Ucraina.




Noi non dobbiamo e non vogliamo convincere nessuno ma, se siete indecisi, votate per chi non è amico della Russia. Votate chi dichiara apertamente sostegno all'Ucraina (armi e aiuti umanitari) e alla nostra democrazia Europea!
Fatelo per amore della vostra Libertà e della Democrazia italiana: quelle vere.

Staff




Sostieni Assud

1) Fai una donazione
2) Fai un acquisto su uno degli shop promossi
3) Fai un acquisto su www.harleystiitalia.com
4) Seguici su Facebook



CLICCA E DONA CON PAYPAL



Assud è un blog senza periodicità fissa






Italiano Medio

Cari amici musulmani,
non vi piace l'Italia?
Non vi piacciono la nostra
cultura e il nostro
modo di vivere?
Tornate a casa vostra.
Non diventeremo
musulmani per voi.



Cerca

Cerca in Google
 
Cerca in Assud
 

Business online

Denti bianchissimi

Libro Bukowski e il cinema

Nuovo libro su Charles Bukowski

Fuck Hollywood
Bukowski e il cinema

Novità libro su Bukowski

Su MescalPeyoBook.it

Syndication

Tutti i contenuti di Assud.it sono a riproduzione riservata (c).
Si chiede, cortesemente, di non fare copia&incolla.

Ads


Riposare bene

Flash

Foodspring