Vietato copiare i contenuti (c)Riproduzione Riservata

Presidente della Repubblica. Tra pochi giorni sarà eletto il successore di Sergio Mattarella. E se fosse lo stesso Mattarella a succedere a se stesso in un Mattarella bis che non è da escludere?




Pochi giorni ancora e sapremo chi sarà il nuovo Presidente della Repubblica Italiana. Chi sarà il nuovo capo dello Stato?

La questione è spinosa e di non facile risoluzione. Ogni volta sembra che un Paese grande e importante come l'Italia non abbia personalità adatte a ricoprire quel ruolo tanto ambito e tanto desiderato. Sembra che non esistano italiani, salvo quei pochi nomi indicati dai partiti (sempre loro), adeguati ad essere Presidente.




Eppure quello del Presidente dovrebbe essere un ruolo apartitico, non divisivo ed espressione colta e saggia della popolazione italiana. Non dovrebbe essere un leader politico di parte e, anzi, dovrebbe essere una personalità capace di dialogare e interagire con tutte le parti politiche.

Dunque, in realtà, non dovrebbe essere espressione dei partiti e delle ideologie. Dovrebbe essere una persona di cultura: abbastanza da riuscire a non farsi sopraffare dalle emozioni e dalle proprie idee politiche nel rispetto di tutti e di tutte le esigenze.




Ed ecco perché, probabilmente, la persona più adatta - tra i pochi nomi che sono stati fatti fino ad ora - a prendere il posto di Sergio Mattarella sembra essere Sergio Mattarella.

Sì, un Mattarella bis sembrerebbe - usiamo il condizionale - la soluzione più corretta e adeguata in questo periodo di pandemia e di difficoltà. Se Mario Draghi è stato chiamato a gran voce a fare il Presidente del Consiglio appare logico oltre ogni ragionevole dubbio che il Presidente della Repubblica sia ancora Sergio Mattarella.

La grande coalizione, da M5S a Lega, che sostiene Mario Draghi non dovrebbe avere difficoltà a votare Mattarella.

Dal canto suo il Presidente della Repubblica ha continuato a parlare e a comportarsi da Presidente uscente come vuole il galateo istituzionale. Quel galateo istituzionale che, almeno in teoria, non gradisce "candidature" alla Presidenza della Repubblica. Non ci si candida a Presidente della Repubblica: è quasi una investitura, una missione, un riconoscimento alla grandezza della persona.




Il Presidente della Repubblica non è scelto in base al suo essere "uomo" o essere "donna". Non è questo il criterio e chi pone la questione non aiuta certamente il suo o la sua candidata ideale.

Considerati i nomi che sono circolati fino ad ora diremmo che la soluzione migliore sia il Mattarella Bis: non è un leader politico, non è divisivo, è cristallino, è sempre stato al di sopra delle parti sebbene - come tutti - abbia le proprie idee politiche.

Staff




Sostieni Assud

1) Fai una donazione
2) Fai un acquisto su uno degli shop promossi
3) Fai un acquisto su www.harleystiitalia.com
4) Seguici su Facebook



CLICCA E DONA CON PAYPAL



Assud è un blog senza periodicità fissa


Leggi anche

Studenti musulmani di Treviso esentati dallo studio di Dante. Non assecondare qu

Mercato tutelato dell'Energia verso la proroga ma non basta

Gli animali non si abbandonano. Come si può essere così disumani?




Italiano Medio

Cari amici musulmani,
non vi piace l'Italia?
Non vi piacciono la nostra
cultura e il nostro
modo di vivere?
Tornate a casa vostra.
Non diventeremo
musulmani per voi.



Cerca

Cerca in Google
 
Cerca in Assud
 

Business online

Denti bianchissimi

Libro Bukowski e il cinema

Nuovo libro su Charles Bukowski

Fuck Hollywood
Bukowski e il cinema

Novità libro su Bukowski

Su MescalPeyoBook.it

Syndication

Tutti i contenuti di Assud.it sono a riproduzione riservata (c).
Si chiede, cortesemente, di non fare copia&incolla.

Ads


Riposare bene

Flash

Foodspring