Tony Currenti: il catanese alla batteria degli AC/DC in "High Voltage"


Tony Currenti registrò "High Voltage" degli AC/DCIntervista a Tony Currenti. Nel 1974 registrò 8 brani in "High Voltage", disco della band australiana Ac/Dc. Riscoperto nel 2014 da un giornalista che ha capito che lui era il Tony Kerrante indicato sulla copertina.

08-02-2017 Spettacoli

Approfondisci

La trasformazione di Google in Intelligenza Artificiale e le relazioni con il business …


Evento SEO 2017 - 13 dicembre 2016 - VicenzaGoogle e l'indice mobile e il suo processo di trasformazione in Intelligenza Artificiale e le relazioni con il business aziendale. Si è trattato del primo evento del genere in Italia ed è stato organizzato a Grisignano di Zocco (VI) presso Sanmarco Informatica spa lo scorso 13 dicembre 2016.

21-12-2016 Vicenza

Approfondisci

Condominio: non esiste il vivi e lascia vivere

"Vivi e lascia vivere". In condominio non esiste"Vivi e lascia vivere": la regola condominiale inesistente ideata da chi, probabilmente, non vuol rispettare le regole.

24-05-2015 Attualità

Approfondisci

Il Lider Maximo Fidel Castro è morto a 90 anni

E' morto Fidel CastroFidel Castro, leader maximo di Cuba, è morto a 90 anni lo scorso 25 novembre 2016. Era al potere dal 1959. L'uomo che ha incarnato l'ideale della rivoluzione. "Hasta la victoria siempre. Patria o muerte!".

27-11-2016 Esteri

Approfondisci

UK fuori dall'EuropaDetto fatto. Alla Gran Bretagna è stato consentito di andare via dall'Europa. La mia è una visione un po' diversa.


Gran Bretagna vota per il "leave"Alla fine ha vinto la paura ignorante. La paura di orde di migranti pronti a sbarcare sulle coste della Gran Bretagna (impossibile che accada).

Ha vinto - come in Italia - l'ondata populista che fa leva sulle paure più assurde della gente. Gente che crede di ribellarsi dando sostegno ad altri gruppi di potere che vanno a sostituire i precedenti. Nulla di nuovo.

E probabilmente ha vinto anche chi - in nome di un fantomatico SuperStato Europeo - vedeva nella Gran Bretagna un ostacolo.

E' da dire, infatti, che la Gran Bretagna non è la Grecia. La Germania si è spesa per far sì che la Grecia - indebitata fino al collo - rimanesse in Europa e si è spesa abbastanza quando la crisi attanagliava la Spagna.

La Gran Bretagna, che non ha una economia devastata come Grecia, Spagna, Portogallo, Italia, ha sempre esercitato un ruolo di controllo poco gradito dai burocrati dell'Europa. Un ruolo di controllo e, spesso, ha anche voluto esprimere un parere.

Ed ecco che la GB annuncia il referendum per andare via, dall'Europa. Una decisione non giustificata sul piano dell'economia nazionale: la GB è un paese che importa tante materie prime. L'economia principale è il settore terziario e servizi molto qualificati. E questi saranno i primi a soffrire. A soffrire sarà anche la città di Londra: i londinesi, infatti, erano per il "Remain": stare in Europa. Un numero di cittadini insuffficiente rispetto alla vecchia campagna inglese un po' conservatrice e un po' annebbiata.

Via la GB, l'Europa - toh che novità - rimane sotto il controllo economico e finanziario della Germania.

La GB va via e porta con sé quella valigia di garanzie utili per tutti i cittadini europei che adesso rimarranno, volenti o nolenti, sotto il controllo della Germania.

Opinionisti da salotto tv adesso ci fanno la predica e ci raccontano le balle che gli hanno detto di raccontarci.

L'Europa vacilla. E' in bilico. L'aver scelto di essere solo banche, finanza e burocrazia adesso è un boomerang.

La parola passa agli altri Stati europei in cui si terranno referendum per uscire da quel che resta dell'Europa.
La sua anima è stata tradita quando, tolti i poteri alla Commissione, è stata messa nelle mani di banchieri e burocrati.

G.B.F.
Pin It

Libro Bukowski e il cinema

Nuovo libro su Charles Bukowski

Fuck Hollywood
Bukowski e il cinema

Novità libro su Bukowski

Su DonNitto Marketplace

Flash

Ads