Articoli in (c)Riproduzione Riservata


Pin It
Che delusione il Super Governo di Mario Draghi. Sembrava dovesse rivoltare il mondo della politica come un calzino e, invece, son sempre gli stessi personaggi. Era meglio andare a votare per dare discontinuità.

Le camionate di popcorn non basteranno. Ne dovremmo acquistare fabbriche intere per dover assistere ancora a questo spettacolo che ci demoralizza e ci deprime.

Il Super Governo di Mario Draghi noi non lo vediamo. Vediamo i soliti politici noti. Non vediamo quella discontinuità - ma noi ce lo aspettavamo - che i giornalisti politici italiani invocavano forse senza crederci neanche loro.

E così Luigi Di Maio è ancora Ministro degli Esteri, Dario Franceschini è ancora Ministro della Cultura, Roberto Speranza di nuovo alla Salute (e ci scordiamo la riapertura dei locali e dei bar), Elisa Bonetti torna alle Pari Opportunità, Lorenzo Guerini alla Difesa, Lamorgese all'Interno. In più alcuni che erano nelle task force dei ministeri sono diventati ministri.
E la discontinuità dov'è? Solo al Ministero dell'Economia?




Dunque non poteva restare Giuseppe Conte? Era necessario impegnare una personalità come Mario Draghi per cambiare molto poco? Perché si è perso tutto questo tempo?

Aveva ragione Tomasi da Lampedusa nel suo "Gattopardo": "Bisogna cambiare tutto per non cambiare niente". Un romanzo di una attualità disarmante pur essendo del 1958.

Laconico il commento su Facebook dell'ex 5 stelle, tra i leader, Alessandro Di Battista: "Ne valeva la pena?".

Che delusione, che amarezza, che tristezza. Una cosa del genere noi l'avevamo preventivata (abbiamo anche avuto discussioni con chi non ci credeva e asseriva che il Presidente Draghi avrebbe cambiato il mondo con uno schiocco di dita).

Non è così. Avevamo ragione noi di Assud ancora una volta. Di politica, la gente, non capisce niente.

Staff


COMPOSIZIONE

Ministro della Cultura - Dario Franceschini, 62 anni, del Pd

Ministro del Lavoro -  Andrea Orlando, 52 anni, del Pd

Ministra della Giustizia - Marta Cartabia, 57 anni

Ministra dell’Interno - Luciana Lamorgese, 67 anni

Ministro dei rapporti con il Parlamento - Federico D’Incà , 45 anni, 5 Stelle

Ministro dell’Innovazione tecnologica e transizione digitale - Vittorio Colao, 59 anni, manager,

Ministro della Pubblica amministrazione - Renato Brunetta, 70 anni, di Forza Italia

Ministra degli Affari regionali e Autonomie - Mariastella Gelmini , 47 anni, di Forza Italia

Ministra al Sud e Coesione Territoriale - Mara Carfagna, 45 anni, Forza Italia

Ministra alle Politiche giovanili - Fabiana Dadone, 37 anni, 5 Stelle

Ministra alle Pari opportunità e alla famiglia - Elena Bonetti , 46 anni, Italia viva

Ministra alla Disabilità - Erika Stefani, 49 anni, Lega

Ministro del Turismo - Massimo Garavaglia, 52 anni, Lega

Ministro degli Esteri - Luigi Di Maio , 34 anni, 5 Stelle

Ministro della Difesa - Lorenzo Guerini, 54 anni, Pd

Ministro dell’Economia e delle Finanze - Daniele Franco , 67 anni

Ministro dello Sviluppo economico - Giancarlo Giorgetti, 54 anni, Lega

Ministro all’Agricoltura - Stefano Patuanelli , 46 anni, 5 Stelle

Ministro alla Transizione ecologica - Roberto Cingolani , 60 anni

Ministro delle Infrastrutture e Trasporti - Enrico Giovannini , 63 anni

Ministro dell’Istruzione - Patrizio Bianchi, 68 anni

Ministra dell’Università - Cristina Messa, 59 anni

Ministro della Salute - Roberto Speranza , 42 anni, Leu

Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio - Roberto Garofoli, 54 anni




Cerca

Cerca in Google
 
Cerca in Assud
 

Podcast

In attesa dei podcast di Assud.it,
file audio Jazz da Bensound.com


Pagina del Player

Libro Bukowski e il cinema

Nuovo libro su Charles Bukowski

Fuck Hollywood
Bukowski e il cinema

Novità libro su Bukowski

Scontato su Shop Like a Bomber

Syndication

Tutti i contenuti e gli articoli su Assud.it sono a riproduzione riservata (c).
Le redazioni interessate a ripubblicare gli articoli possono contattarci.
Si chiede, cortesemente, di non fare copia&incolla.

Ads

Flash