Tony Currenti: il catanese alla batteria degli AC/DC in "High Voltage"


Tony Currenti registrò "High Voltage" degli AC/DCIntervista a Tony Currenti. Nel 1974 registrò 8 brani in "High Voltage", disco della band australiana Ac/Dc. Riscoperto nel 2014 da un giornalista che ha capito che lui era il Tony Kerrante indicato sulla copertina.

08-02-2017 Spettacoli

Approfondisci

La trasformazione di Google in Intelligenza Artificiale e le relazioni con il business …


Evento SEO 2017 - 13 dicembre 2016 - VicenzaGoogle e l'indice mobile e il suo processo di trasformazione in Intelligenza Artificiale e le relazioni con il business aziendale. Si è trattato del primo evento del genere in Italia ed è stato organizzato a Grisignano di Zocco (VI) presso Sanmarco Informatica spa lo scorso 13 dicembre 2016.

21-12-2016 Vicenza

Approfondisci

Condominio: non esiste il vivi e lascia vivere

"Vivi e lascia vivere". In condominio non esiste"Vivi e lascia vivere": la regola condominiale inesistente ideata da chi, probabilmente, non vuol rispettare le regole.

24-05-2015 Attualità

Approfondisci

Il Lider Maximo Fidel Castro è morto a 90 anni

E' morto Fidel CastroFidel Castro, leader maximo di Cuba, è morto a 90 anni lo scorso 25 novembre 2016. Era al potere dal 1959. L'uomo che ha incarnato l'ideale della rivoluzione. "Hasta la victoria siempre. Patria o muerte!".

27-11-2016 Esteri

Approfondisci


Fernanda Pivano: 6 anni dalla morteIl 18 agosto 2009 se ne andava la cara Fernanda Pivano. Di lei in Italia non si parla più. La Cultura è morta da un pezzo.


Libro Fernanda PivanoSei anni fa se ne andava in punta di piedi Fernanda Pivano. La più grande e importante americanista italiana. Se ne andava in silenzio con la solita flemma e quella sua dolcezza.

Quel silenzio è rimasto tale. Di lei si parla ormai pochissimo. I media, da quel 18 agosto 2009, han dato pochissime notizie. Da alcuni anni è sparita.

Rimane un personaggio scomodo la "Nanda" perché antifascista. E un Paese fascista non riconosce i meriti ai suoi figli migliori: lo riconosce solo a chi fa parte della cerchia di amici e di amici degli amici.

Non amava l'Accademia, l'Università. E forse anche per questo pochi la ricordano. La sua libertà era quella di un ruscello che scorre lontano dalle dighe.

Proverebbe orrore, probabilmente, per come l'Italia è diventata in pochi anni. Un Paese in cui la Cultura è definitivamente morta e dove - ognuno che possa farlo per ruolo e condizione - tende a favorire amici e parenti.

I giovani, cui Fernanda pensava sempre e per i quali aveva sempre parole di speranza, sono ridotti a disoccupati senza un domani. I giovani non hanno un ruolo e non l'avranno. Gli unici giovani ad avere un futuro radioso saranno i figli di amici e di amici degli amici.

Fernanda ci ha lasciato una grande eredità: ci ha fatto conoscere le grandi idee della Beat Generation. Qui da noi sono state comprese da poche persone. Tante altre, troppe, le hanno trasformate in fenomeni di moda dopo averle svuotate del loro significato più importante.

Lei, a casa, non aveva la televisione. Leggeva.

Spegnetela anche voi. E' solo fuffa.

Leggete.

G.B.F.





Pin It

Libro Bukowski e il cinema

Nuovo libro su Charles Bukowski

Fuck Hollywood
Bukowski e il cinema

Novità libro su Bukowski

Su DonNitto Marketplace

Flash

Ads