Articoli in (c)Riproduzione Riservata


Pin It
Il batterista dei Rolling Stones, Charlie Watts, è morto a 80 anni. Era a riposo dopo un intervento chirurgico.

Ci sono artisti, componenti di band musicali, uomini dello spettacolo che sembra non debbano mai morire. La loro fama è talmente grande da farli sembrare immortali. Sicuramente rimarranno nella memoria collettiva per anni ed anni.
La vita, però, riporta tutti con i piedi per terra e la lezione di Totò, con la sua "Livella", è sempre la più saggia.

Charlie Watts, britannico classe 1941. Dal 1963 batterista dei Rolling Stones di Mick Jagger e Keith Richards, si è spento a 80 anni. Aveva problemi di salute e non diciamo altro. Noi di Assud non siamo sciacalli alla ricerca delle prede. Rispettiamo le persone.





Batterista jazz, Watts, aveva un senso del tempo che - i critici - considerano il punto di incontro tra le varie anime musicali dei Rolling Stones. Un po' come era accaduto anche nei The Doors di Jim Morrison, Robbie Krieger, Ray Manzarek e John Densmore. Densmore, il batterista, aveva avuto un ruolo fondamentale nel timing della band.

Aveva collaborato e suonato con numerose band.

Staff




Sostieni l'informazione libera di Assud

1) Fai una donazione
2) Acquista un banner pubblicitario (contattaci)
3) Fai un acquisto su www.harleystiitalia.com
4) Se una pubblicità ti interessa cliccala
5) Condividi questo articolo
6) Seguici su Facebook

CLICCA E DONA CON PAYPAL

Assud non percepisce contributi pubblici per l'editoria, non riceve denaro da lobby e nessun giornalista è iscritto a partiti politici. Privandoci del denaro, gestito da politici o da affaristi, riusciamo a mantenerci liberi e indipendenti.


Cerca

Cerca in Google
 
Cerca in Assud
 

Podcast

In attesa dei podcast di Assud.it,
file audio Jazz da Bensound.com


Pagina del Player

Libro Bukowski e il cinema

Nuovo libro su Charles Bukowski

Fuck Hollywood
Bukowski e il cinema

Novità libro su Bukowski

Scontato su Shop Like a Bomber

Syndication

Tutti i contenuti e gli articoli su Assud.it sono a riproduzione riservata (c).
Le redazioni interessate a ripubblicare gli articoli possono contattarci.
Si chiede, cortesemente, di non fare copia&incolla.

Ads

Flash